Archivi tag: nome

Principati Nomi Angeli Custodi e Nomi di Dio

Gli Angeli Principati sono le sentinelle dei capi di tutti i popoli, assistono i loro protetti affinché possano trovare soluzioni ai problemi delle comunità. Ogni quartiere, città, paese e chiesa ha un Angelo Principato per la difesa e la protezione. Gli Angeli Principati sono anche i protettori della natura e del regno minerale, sono rappresentati come creature che hanno scettri e croci nelle loro mani.

Haniel principe degli Angeli Principati

Egli è l’angelo incaricato di aiutare a risolvere tutti i problemi d’amore. Viene invocato contro le forze del male. Haniel era il maestro del re Davide e riceve le influenze di Dio per trasmetterle agli angeli del suo coro.

Le persone i cui angeli fanno parte di questa categoria sono anticonformisti, hanno un grande senso di opportunità e sono dotate di un forte spirito umanitario. Sono facilmente riconoscibili dal loro modo originale ed eccentrico di parlare e vestirsi. Amano le trasformazioni e saranno quelle persone chiamate diverse.

Saggi, intelligenti, assetati di conoscenza. Con il loro ragionamento veloce, sanno come stabilire un contatto con gli altri, attraverso la loro forte percezione extrasensoriale. Apprezzano le amicizie sincere e comprendono tutti senza critiche, anche quando non sono d’accordo con le loro idee. Attraverso un’amicizia, possono persino trascurare la loro famiglia, il coniuge o la persona amata. Considerano che l’amore, più dell’istinto o della passione, sia comprensione.

Sentimentalmente coltivano molto i rapporti di amicizia ​​perché prima di innamorarsi, hanno bisogno di provare affetto. Considerano l’amore sinonimo di libertà, novità e sorprese. Il matrimonio sarà ben accetto solo se originale. Non sono gelosi e non amano provare a cambiare le loro abitudini o dare ordini. Sanno come controllare i loro impulsi e sorprendono sempre con la loro intellettualità.

Principati– Nomi di Dio – Angeli Custodi – Giorni di Reggenza

49° Nome di Dio – Vav Hê Vav – Angelo custode Vehuel dal 23 al 27 Novembre

50° Nome di Dio – Dalet Nun Yud – Angelo custode Daniel dal 28 Novembre al 2 Dicembre

51° Nome di Dio – Hê – Chet – Shin – Angelo custode Hahasiah dal 3 al 7 Dicembre

52° Nome di Dio – Ayn – Mém – Mém – Angelo custode Imamaiah dal 8 al 12 Dicembre

53° Nome di Dio – Nun – Nun – Alef – Angelo custode Nanael dal 13 al 16 Dicembre

54° Nome di Dio – Nun Yud Tav – Angelo custode Nithael dal 17 al 21 Dicembre

55° Nome di Dio – Mém – Beth – Hê – Angelo custode Mebahiah dal 22 al 26 Dicembre

56° Nome di Dio – Phe Vav Yud – Angelo custode Poyel dal 27 al 31 Dicembre

Cherubini Nomi Angeli Custodi e Nomi di Dio

I Cherubini sono i secondi nella gerarchia angelica, posti al di sotto degli Angeli Serafini. Sono creature dotate del dono della luce e della verità e responsabili dell’adorazione di Dio. Secondo la Bibbia, i Cherubini hanno la responsabilità di magnificare la santità e il potere di Dio. Ricevono i raggi della Divina Sapienza di Dio e sono Responsabili dell’ordine nel caos universale.

Non c’è consenso sulla rappresentazione degli angeli Cherubini. La maggior parte degli studiosi garantisce che sono esseri alati. In una visione moderna, originata in parte dal giudaismo,sarebbero angeli rappresentati come bambini alati, un’immagine diffusa durante il Rinascimento.

Altre rappresentazioni, invece, si basano sulla descrizione di Ezechiele 1,5–8, che parla di esseri ibridi, che mescolano l’aspetto umano con quello animale – Ognuno aveva quattro facce, una faccia di uomo, un leone, un bue e un’aquila – e ciascuno aveva quattro ali. Nel loro aspetto, i cherubini avevano l’aspetto di un uomo. Questi cherubini usavano due delle loro ali per volare e le altre due per coprire i loro corpi . Sotto le loro ali sembravano avere la forma, o somiglianza, della mano di un uomo.

Cherubini origine del nome

L’origine del nome degli angeli cherubini è ancora oscura. Alcuni ricercatori sostengono che la sua radice sia nella parola babilonese karabu, che significa essere benedetto. Altri sostengono che la sua origine sia nel nome del dio assiro Kirabu, la cui rappresentazione è di un essere dall’aspetto umano con il corpo di un toro alato. La traduzione ebraica più vicina è Keruv, che significa involucro e , poiché si ritiene che Dio dimori tra gli angeli cherubini.

Molti testi indicano gli angeli cherubini come esseri misteriosi. Questa associazione è in gran parte dovuta al principe reggente dei cherubini – Raziel, l’angelo dei misteri. Il nome stesso di Raziel determina la sua caratteristica, Raziel in Ebraico significa Segreto di Dio. È un angelo cherubino che protegge l’umanità in modo che tutti si sentano positivi e prosperi.

Cherubini – Nomi di Dio – Angeli Custodi – Giorni di Reggenza

9° Nome di Dio – He Zain Yud – Angelo custode Haziel dal 1 al 5 Maggio

10° Nome di Dio – Alef Lamed Dalet – Angelo custode Aladiah dal 6 al 10 Maggio

11° Nome di Dio – Lamed Alef Vav – Angelo custode Laviah o Laoviah dal 11 al 15 Maggio

12° Nome di Dio – He He Ayn – Angelo custode Hahahiah dal 16 al 20 Maggio

13° Nome di Dio – Yod Zain Lamed – Angelo custode Yezalel dal 21 al 25 Maggio

14° Nome di Dio – Mem Beit He – Angelo custode Mebahel dal 26 al 31 Maggio

15° Nome di Dio – He Resh Yud – Angelo custode Hariel dal 1 al 5 Giugno

Le persone governate da questi angeli tendono a condividere alcune caratteristiche, come essere persone che sperano sempre di ottenere qualcosa di positivo. Sono molto emotivi, con sentimenti profondi e stabili, quindi sono quelli che hanno amicizie e relazioni lunghe e sincere. Sono persone leali, buoni confidenti, amorevoli, generosi e talvolta timidi. Hanno un forte dono del perdono e comprendono il mondo a modo loro, dando molto valore alla famiglia.

Lauviah Angelo custode dall 11 al 15 Maggio

Lauviah Angelo custode della vittoria, protegge le persone nate tra l’11 e il 15 maggio. Lauviah è l’angelo delle vittorie, il suo nome significa Dio loda ed esalta, motivo per cui contribuisce al risveglio della spiritualità, ma anche alla scoperta dei nostri talenti. Una volta scoperti questi talenti, l’angelo ci autorizza ad agire e ci dà il coraggio e la motivazione per andare oltre noi stessi per ottenere il successo che ognuno merita.

Lauviah angelo custode del segno zodiacale Toro (11 maggio – 15 maggio)
Questo angelo custode simboleggia e fornisce saggezza e aiuta a raggiungere una meritata vittoria. Coloro che sono nati sotto l’influenza di questo angelo custode sono solidi e molto seri. Le materie filosofiche o metafisiche interessano enormemente a queste persone. Intellettuali e studiosi sono influenzati da Lauviah, che domina anche la fama e può quindi aiutarli a diventare famosi grazie ai loro talenti.

Virtù e poteri – amore, conoscenza e premonizioni, evoluzione, protezione
Coro angelico – cherubini guardiani della luce e delle stelle
Sephiroth – Hochmah che significa saggezza e Hesed che significa misericordia
Arcangelo Principe – Raziel
Elemento Terra
Colore gerarchico – argento
Colori – giallo pallido e blu pallido
Pietre portafortuna – quarzo fumé
Pianeti – Urano e Giove

Perché invocare l’angelo custode Lauviah?
Entrare in contatto con Lauviah consente di sviluppare il tuo intuito o ottenere una guarigione più rapida. È anche un angelo custode che promuove l’amore per la vita, ti offre pace e serenità che ti permetteranno di accettare le prove personali che hai vissuto. Egli offre anche ai suoi protetti generosità e compassione.

L’angelo custode Lauviah concede azioni di successo

Competenza – sicurezza – positività e allegria – capacità di evitare incidenti o di riprendersi rapidamente in seguito ad un incidente – protezione contro le cattive energie

Come invocare l’angelo Lauvuel?
I suoi giorni e le sue ore di reggenza sono il 31 marzo, il 13 giugno, il 28 agosto, l’8 novembre e il 19 gennaio, dalle 3:20 alle 3:40

Invoca il tuo angelo custode Lauvuel dicendo questa preghiera

Lauviah!
Consenti, Signore, che i contenuti del mio inconscio si integrino armoniosamente con i miei pensieri.
Rendi chiare le situazioni oscure del mio passato, in modo che nessun vecchio tormento offuschi la mia azione attuale.
Posiziona, Ange Lauvuel, la tua luce nell’oscurità delle mie emozioni, in modo che io possa trasformarmi in un’opera positiva, il conglomerato oscuro del passato. Ispirami, in modo che tutti coloro che si sentono in sintonia con me, trovino nel mio lavoro il pangrattato che permetterà loro di uscire dal labirinto delle emozioni. Fammi, Signore, un ponte tra Pensiero e Desiderio, al fine di unirli e riuscire così alla grande opera del mondo.
Amen!

Nota: Lauviah è anche conosciuto come Laoviah, Laviah, Lauvuel.

Serafini Nomi Angeli Custodi e Nomi di Dio

I serafini celebrano la santità di Dio e la gioia di sperimentare il puro amore di Dio guidando l’adorazione in cielo. Parlano e cantano costantemente del loro amore verso Dio. La Bibbia e la Torà descrivono i serafini con ali che volano intorno al trono di Dio mentre cantano: Santo, santo, santo è il Signore Dio Onnipotente. Tutta la Terra è piena della sua gloria. Gli angeli che fanno parte dei serafini lodano il perfetto mix di verità e amore di Dio e riflettono le energie divine di giustizia e compassione dal Creatore alla creazione.

Gli angeli serafini bruciano di passione per Dio

Che accende l’amore ardente che emana da loro. La Bibbia e la Torà descrivono l’amore come un fuoco ardente, come una potente fiamma (Cantico dei Cantici 8: 6). I serafini assorbono l’amore puro e radioso di Dio mentre trascorrono il tempo alla presenza di Dio, completamente avvolti dalla potente luce dell’amore.

Uno dei testi sacri della Kabbalah, il Sefer Yetzirah, afferma che gli angeli serafini vivono vicino al trono di Dio in un luogo chiamato Beriyah, che è pieno di energia infuocata. Gli arcangeli che aiutano a guidare i serafini sono Seraphiel, Michael e Metatron.

  • Seraphiel si concentra maggiormente sulla direzione dei serafini
  • Michele come capo di tutti i santi angeli
  • Metatron come Principale detentore del registro di Dio

Seraphiel rimane in cielo, guidando altri angeli serafini nel lodare costantemente Dio attraverso la musica e il canto. Michele viaggia spesso tra il cielo e la terra adempiendo i suoi doveri di angelo incaricato di tutti i santi angeli di Dio. Michele, l’angelo del fuoco, combatte il male in qualsiasi parte dell’universo con il più grande potere del bene e autorizza gli esseri umani a liberarsi dalla paura e sviluppare una fede più forte.

Metatron governatore del coro degli Angeli Serafini, lavora principalmente in paradiso, mantenendo i registri ufficiali dell’universo. Lui e gli altri angeli che supervisiona registrano tutto ciò che chiunque nella storia abbia mai pensato, detto, scritto o fatto.

Serafini – Nomi di Dio – Angeli Custodi – Giorni di Reggenza

1° Nome di Dio – Vav He Vav – Angelo Custode VEHUIAH Nati dal 21 al 25 Marzo 

2° Nome di Dio – Yud Lamed Yud – Angelo Custode JELIEL Nati dal 26 al 30 Marzo

3° Nome di Dio – Samech Yud  Tet – Angelo Custode SITAEL Nati dal 31 Marzo al 4 Aprile

4° Nome di Dio – Ayn Lamed Mem – Angelo Custode ELEMIAH Nati dall 5 al 9 Aprile

5° Nome di Dio – Mém Hê Shin – Angelo Custode MAHASIAH Nati adl 10 al 14 Aprile

6° Nome di Dio – Lamed Lamed He – Angelo Custode LELAHEL Nati  dal 15 al 20 Aprile

7° Nome di Dio – Aleph Kaf Aleph – Angelo Custode ACHAIAH Nati dal 21 Aprile al 25 Aprile

8° Nome di Dio – Kaf He Tav – Angelo Custode CAHETEL Nati dal 26 al 30 Aprile

Luce infuocata sei ali e molti occhi

Gli angeli serafini sono creature gloriose. I testi religiosi li descrivono come una luce brillante che irradia come fiamme di fuoco. Ogni serafino ha sei ali, in coppie che hanno scopi diversi: usano due ali per coprire i loro volti (proteggendoli dall’essere sopraffatti guardando direttamente la gloria di Dio), due ali per coprire i loro piedi (che simboleggiano il loro umile rispetto e sottomissione a Dio) e due ali per volare intorno al trono di Dio (che rappresenta la libertà e la gioia che derivano dall’adorare Dio).

I corpi dei serafini sono coperti di occhi su tutti i lati, quindi possono costantemente guardare Dio in azione. I serafini servono sempre Dio, non si fermano mai. Quando l’apostolo Giovanni descrisse i serafini in Apocalisse 4: 8 della Bibbia, scrisse:  – Giorno e notte non smettono mai di dire: Santo, santo, santo è il Signore Dio Onnipotente, che era, ed è, e deve venire .