Archivi tag: fede

Salmo 91 potente protezione dalle energie negative

Il Salmo 91 è una sorta di scudo protettivo che ti darà l’immunità necessaria per controllare qualsiasi situazione negativa. I Salmi sono un insieme di lodi, suppliche e ringraziamenti, diretti a Dio. Testi, scritti in chiave poetica contenuti nell’Antico Testamento.

Le potenti invocazioni, che fanno parte dei Salmi, sono state utilizzate per scopi rituali, per migliaia di anni. In questo senso, uno degli scritti più popolari è il Salmo 91. Questo testo sacro richiede la presenza del Divino e delle schiere angeliche per proteggere il supplicante e la sua casa, dall’influenza delle energie negative.

Questo scritto può essere applicato come preghiera per qualsiasi scopo e in qualsiasi momento della tua vita. Le sue potenti parole rappresentano un’eccellente fonte di energia che ti aiuterà a superare i momenti di maggiore difficoltà. Il Salmo 91 ci dà il sostegno e il coraggio per affrontare con fede il nostro cammino.

Salmo 91 Preghiera di grande potenza

Se sei afflitto da qualche problema o infermità fisica, hai bisogno del lavoro o dell’aiuto divino per superare una crisi personale o familiare, il Salmo 91 è uno dei migliori alleati nel ristabilimento della fede con Dio.

Questo salmo è classificato da molti esperti come una preghiera di grande potenza. Ciò è dovuto all’importante influenza spirituale che le parole scritte contengono per le persone che decidono di dedicare alcuni minuti del loro tempo recitando o pregando Dio con questo salmo.

Meditando ed elevando la tua costante preghiera a Dio, sarai in grado di rimanere connesso a Lui in modo più spirituale, e sarai anche in grado di ricevere la sua bontà, comprendere il suo amore e le sue opere e sentire la sua presenza.

Tutto ciò è estremamente importante per realizzare una comunione effettiva con con lo spirito. Che a sua volta deve includere lo sviluppo della fede, che vi permetterà di confidare che Dio risponderà con la sua infinita misericordia.

Un’altra applicazione ideale di questo salmo nella tua vita quotidiana è quando cerchi protezione contro qualsiasi malattia infettiva o contagiosa. Pregare ogni notte citando questo salmo è essenziale perché Dio protegga il nostro spirito dall’imminente presenza del nemico.

Il Salmo 91 è una sorta di scudo protettivo che ti darà l’immunità necessaria contro qualsiasi situazione negativa. Ricorda che Dio manda i suoi angeli a prendersi cura di noi. Se mettiamo la nostra vita nelle loro mani, non ci mancherà nulla e nulla potrà influenzarci, per quanto difficile possa essere la situazione.

La tradizione popolare utilizza il Salmo 91 in due modi, per ottenere la protezione. Il primo consiste nel scrivere a mano l’intero testo del salmo su un foglio di carta. Successivamente il foglio di carta dovrebbe essere saldamente incollato, dietro la porta d’ingresso principale della casa.

Un altro modo in cui puoi proteggere la tua casa, è recitare il contenuto del testo sacro, mentre accendi una candela bianca in omaggio alla Presenza Divina e brucia incenso di mirra.

I giorni consigliati per eseguire questo rituale con il Salmo 91 sono il sabato mattina, prima dell’alba. Tuttavia, non vi è alcun impedimento a farlo quando lo ritenete necessario.

Lasciare che la candela e l’incenso si esauriscano completamente e smaltire i rifiuti negli appositi contenitori della spazzatura.

Salmi 91 – Sicurezza di chi si rifugia in Dio

1 Chi dimora nel riparo dell’Altissimo, riposa all’ombra dell’Onnipotente. 

2 Io dico all’Eterno: «Tu sei il mio rifugio e la mia fortezza, il mio DIO, in cui confido».

 3 Certo egli ti libererà dal laccio dell’uccellatore e dalla peste mortifera. 

4 Egli ti coprirà con le sue penne e sotto le sue ali troverai rifugio; la sua fedeltà ti sarà scudo e corazza. 

5 Tu non temerai lo spavento notturno,  la freccia che vola di giorno, 

6  la peste che vaga nelle tenebre,  lo sterminio che imperversa a mezzodì. 

7 Mille cadranno al tuo fianco e diecimila alla tua destra, ma a te non si accosterà. 

8 Basta che tu osservi con gli occhi e vedrai la retribuzione degli empi. 

9 Poiché tu hai detto: «O Eterno, tu sei il mio rifugio», e hai fatto dell’Altissimo il tuo riparo, 

10 non ti accadrà alcun male, né piaga alcuna si accosterà alla tua tenda. 

11 Poiché egli comanderà ai suoi Angeli di custodirti in tutte le tue vie. 

12 Essi ti porteranno nelle loro mani, perché il tuo piede non inciampi in alcuna pietra. 

13 Tu camminerai sul leone e sull’aspide, calpesterai il leoncello e il dragone. 

14 Poiché egli ha riposto in me il suo amore, io lo libererò e lo leverò in alto al sicuro, perché conosce il mio nome. 

15 Egli mi invocherà e io gli risponderò; sarò con lui nell’avversità; lo libererò e lo glorificherò. 

16 Lo sazierò di lunga vita e gli farò vedere la mia salvezza.

Ruoli e Simboli dell’Arcangelo Michele

Ruoli e simboli dell’Arcangelo Michele l’angelo superiore di Dio, condottiero delle armate celesti. È anche conosciuto come San Michele. Michele significa Chi è come Dio? Altre ortografie del nome Michele includono Michael, Mikhael, Mikael, Mikail e Mikhail.

Le caratteristiche principali di Michele sono forza e coraggio eccezionali. Combatte per il bene per prevalere sul male e autorizza i credenti ad accendere la loro fede in Dio con passione. Protegge e difende le persone che amano Dio.

Le persone a volte chiedono l’aiuto dell’Arcangelo Michele per ottenere il coraggio di cui hanno bisogno per superare le proprie paure. Ottenere la forza per resistere alle tentazioni di peccare e invece fare ciò che è giusto e stare al sicuro in situazioni pericolose.

Simboli dell’Arcangelo Michele

Michele è spesso raffigurato mentre brandisce una spada o una lancia, rappresentando il suo ruolo di capo angelico nelle battaglie spirituali. Altri simboli di battaglia che rappresentano Michael includono armature e stendardi. L’altro ruolo principale di Michele come angelo chiave della morte è simboleggiato nell’arte mentre pesa le anime delle persone su una bilancia.

Colore energetico

Il blu è il raggio di luce angelico associato all’Arcangelo Michele. Simboleggia potere, protezione, fede, coraggio e forza

Ruoli nei testi religiosi

Michele ha la particolarità di essere presente più spesso di qualsiasi altro angelo nei principali testi religiosi. La Torah, la Bibbia e il Corano menzionano tutti L’Arcangelo Michele.

Nella Torah, Dio sceglie Michele per proteggere e difendere Israele come nazione. Daniele 12:21 della Torah descrive Michele come – il gran principe – che proteggerà il popolo di Dio anche durante la lotta tra il bene e il male alla fine del mondo. Nello Zohar (libro fondamentale nel misticismo ebraico chiamato Kabbalah), Michele accompagna le anime delle persone rette in paradiso.

La Bibbia descrive Michele in Apocalisse 12:7-12 alla guida di eserciti di angeli che combattono Satana e i suoi demoni durante l’ultimo conflitto del mondo. La Bibbia dice che Michele e le truppe angeliche alla fine emergono vittoriose. Menzionato anche in 1 Tessalonicesi 4:16 – Michele accompagnerà Gesù Cristo quando tornerà sulla Terra.

Il Corano avverte in Al-Baqara 2:98 – Chiunque è nemico di Dio, dei suoi angeli e dei suoi apostoli, di Gabriele e Michele, ecco! Dio è nemico di coloro che rifiutano la fede. I musulmani credono che Dio abbia assegnato a Michele di ricompensare le persone giuste per il bene che fanno durante le loro vite terrene.

Altri ruoli religiosi

Molte persone credono che Michele lavori con gli angeli custodi per comunicare con le persone morenti e scortare le anime dei credenti in paradiso dopo la loro morte.

Le chiese cattolica, ortodossa, anglicana e luterana venerano Michele come San Michele. È il santo patrono delle persone che lavorano in condizioni pericolose, come il personale militare, gli agenti di polizia e di sicurezza e i paramedici. Come santo, Michele funge da modello di cavalleria e lavora audacemente per la giustizia.

Le chiese degli Avventisti del Settimo Giorno e dei Testimoni di Geova affermano che Gesù Cristo era Michele prima che Cristo venisse sulla Terra. La Chiesa di Gesù Cristo dei Santi degli Ultimi Giorni afferma che Michele è ora la forma celeste di Adamo, il primo essere umano creato.

Achaiah Angelo Custode Nati dal 21 al 25 Aprile

Achaiah è l’angelo custode delle persone nate tra il 21 e il 25 Aprile, rappresenta lo 0 e il 5° grado del Toro. Nella gerarchia degli angeli è uno degli Angeli Serafini. Nell’Albero della Vita fa parte della sefirah di Kether, il suo Arcangelo governatore è Metatron. Le sue energie planetarie sono Nettuno – Mercurio e rappresenta l’elemento Terra. Il nome Achaiah significa Dio buono e paziente.

Simboleggia Comprensione e Fede. Offre scoperte legate alla tua esistenza e ti guida verso la riscoperta o una migliore comprensione della fede. La pietra portafortuna dell’angelo Achaiah è il Rubino e il colore è il Viola. Dei 7 peccati capitali, domina l’Invidia.

Qualità dell’angelo Achaiah

Egli ti insegna la pazienza divina e dimostra il ruolo che questa gioca nel funzionamento della creazione e dell’universo. L’angelo ti aiuta ad esplorare i tuoi regni interiori e ti guida verso la scoperta della verità dell’anima umana. Hai quindi la pazienza di un angelo che ti permette di farne un uso saggio nei momenti di attesa. Ti sostiene anche nello svolgimento di compiti difficili che richiedono tempo e coraggio. Ti offre una guida se lavori nel campo dell’informatica o dello sviluppo.

Il tuo Angelo Custode ti dà grandi poteri di introspezione e una grande chiarezza mentale che ti permette di scoprire e comprendere alcuni aspetti nascosti dell’universo. Rivela ciò che è nascosto ai più nel regno della fede e ti incoraggia a diffondere la luce della conoscenza divina.

Guida e sostiene la diffusione dell’informazione attraverso la stampa, la televisione, la radio o Internet. Veglia su tutto l’ambiente mediatico.

Achaiah ti darà un gusto per l’insegnamento che ti permetterà di rivelare segreti che sono nascosti agli altri. Attraverso questo sostiene la scoperta di soluzioni all’avanguardia utili a risolvere problemi di natura complessa. Sarà anche una fonte innegabile di supporto se c’è un esame che desideri superare a pieni voti.

Gli squilibri regolati dall’angelo Achaiah

Ti aiuta a evitare di diventare troppo impaziente. Calma ogni sentimento di rassegnazione o rivolta verso il Creatore. Si assicura che tu non sia pigro, negligente, avventato o ignorante. Ti supporterà se hai una mancanza di motivazione verso l’apprendimento o se hai problemi a studiare.

Sarà lì al tuo fianco per aiutarti a evitare di fallire un esame e farà scomparire la tua paura di fronte a nuove situazioni.

Con l’aiuto dell’angelo sarai in grado di affrontare le avversità che ti impediscono di andare avanti, specialmente nei campi dell’informatica, della programmazione e dello sviluppo.

Si assicurerà che tu non sia escluso dalle posizioni di comando e ti proteggerà dalla potenziale distorsione della tua immagine nei media. Ti allontanerà anche dalla cultura della gloria personale e ti guiderà invece verso quella del Creatore.

Cosa puoi chiedere all’Angelo

Pregate l’angelo Acaiah affinché vi infonda la calma e vi conceda la sua divina pazienza. Può essere di grande aiuto ogni volta che perdi la calma e sei irritato per qualcosa o contro qualcuno.

Chiedigli di illuminarti in materia di fede e creazione divina. Ti permetterà di cogliere ciò che è nascosto attraverso la luce della sua conoscenza sull’equilibrio dell’universo.

Se lavori nel settore della stampa, della radiodiffusione o di Internet, sarà di grande aiuto per far avanzare la tua carriera.

Chiedi il supporto dell’angelo Achaiah se hai bisogno di iniziare un nuovo periodo di formazione o apprendimento. Ti aiuterà ad avere successo e ti ispirerà con soluzioni utili e innovative.

Achaiah Preghiera Tradizionale, Salmo 103 Versetto 8